Bilancio Camera dei Depuatati: ecco il risparmio

È stato approvato il bilancio 2019 della Camera dei deputati. L’Aula ha riconosciuto il nostro impegno e i risultati straordinari ottenuti grazie a un’attenta gestione delle spese che ha permesso di realizzare la più alta restituzione al bilancio dello Stato mai avvenuta prima: 100 milioni di euro. Una cifra che vorremmo destinare alle popolazioni colpite dal terremoto e al fondo per le emergenze nazionali, un fondo per fronteggiare le calamità naturali che si abbattono sul nostro territorio. I 100 milioni di euro si aggiungono agli 85 restituiti nel 2018, destinati anche in quell’occasione ai cittadini che erano stati colpiti dal sisma. Sono stati risparmiati 52,3 milioni di euro grazie a minori spese e alla revisione di varie voci. Siamo intervenuti su numerose tipologie di costi: dagli acquisti di beni e servizi, al ricalcolo dei vitalizi per un risparmio di 45,6 milioni di euro annui (oltre 200 milioni nella legislatura), al taglio delle pensioni d’oro degli ex dipendenti della Camera, con un risparmio di 20 milioni di euro l’anno, fino al blocco delle indicizzazioni delle indennità e dei rimborsi dei deputati fino al 2021, che porteranno un risparmio di 41 milioni l’anno. Ma non è finita qui: sono stati indetti nuovi bandi di concorso con nuove giovani professionalità che renderanno ancora più efficiente la ‘casa di tutti gli italiani’ e, come ha sottolineato il Presidente Fico, potranno contribuire al prezioso lavoro che qui si fa al servizio della comunità.

Potrebbero interessarti anche...

shares