Emodinamica a Nocera Inferiore: buone notizie

“Una buona notizia per l’Agro Nocerino Sarnese: tra pochi giorni sarà aperto il nuovo reparto di Emodinamica presso l’Ospedale di Nocera inferiore”: così la Deputata del MoVimento 5 Stelle Virginia Villani, in visita questa mattina presso l’ Umberto I di Nocera inferiore.

“A seguito di numerose segnalazioni, ho voluto verificare personalmente lo stato di avanzamento dei lavori del nuovo reparto di Emodinamica. A tal fine ho incontrato il Direttore Sanitario dell’ospedale di Nocera inferiore, il dr. Maurizio D’Ambrosio, il direttore amministrativo, dr. Francesco Buoninconti e l’ingegnere Miranda, responsabile dei lavori presso il presidio nonchéi futuri responsabili del nuovo reparto: dr. Andrea Manto e Antonello D’Andrea – dichiara la Deputata Virginia VillaniDal sopralluogo è emerso che manca davvero poco, qualche rifinitura, e il completamento del complicato iter amministrativo per avviare finalmente il reparto i cui lavori sono iniziati nel 2019. Questa mattina era in fase di ultimazione l’allestimento delle sale angiografia, attrezzate con nuove apparecchiature all’avanguardia. Sono davvero molto soddisfatta del lavoro svolto dalla Direzione e di aver trovato tutti gli interventi programmati in una fase avanzata, prossimi alla conclusione”.

“La sistemazione del reparto di Emodinamica in locali più idonei è un traguardo importantissimo. Questo rinnovato reparto, prossimo all’apertura, servirà oltre tutto l’Agro anche gran parte della costiera e del vesuviano garantendo un’assistenza di qualità ed esclusiva per un vasto territorio!

Abbiamo anche colto l’occasione per visitare il nuovo reparto OBI di medicina di emergenza semi intensiva. Un gioiello del presidio “Umberto I”, fortemente voluto e coordinato egregiamente dal primario dottoressa Giovanna Esposito – conclude la Deputata M5S Virginia VillaniInsieme alla Direzione Sanitaria, inoltre, abbiamo discusso dei prossimi interventi da mettere in campo nel presidio, possibili grazie anche ai fondi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, un’occasione che non possiamo lasciarci scappare nell’ottica di assicurare ai nostri concittadini un servizio sanitario migliore!”.

Potrebbero interessarti anche...