Risarcimenti post frana 1998 a Sarno, approvato l’ordine del giorno per salvare il Comune dal dissesto

Risarcimenti per le vittime della frana del 5 maggio 1998 a Sarno: approvato l’Ordine del Giorno della Deputata M5S Virginia Villani per salvare il Comune dal dissesto.

Ho presentato un Ordine del Giorno per chiedere un impegno del Governo a trovare una soluzione immediata per la Città di Sarno. Dopo numerosi incontri con il Sottosegretario di Stato, Carlo Sibilia e il ViceMinistro Laura Castelli ho chiesto un impegno concreto in Aula per trovare una soluzione che possa porre fine alla querelle Stato-Comune. Grazie al costante impegno e ad una proficua collaborazione tra Istituzioni, al confronto avvenuto anche con l’assessore comunale al Settore Legale Eutilia Viscardi, il Governo si è impegnato ad assumere ogni iniziativa utile per interrompere le azioni di regresso da parte degli organi statali coinvolti nei giudizi civili per il risarcimento del danno post alluvione, al fine di evitare l’avvio del dissesto finanziario del Comune di Sarno – dichiara VillaniIn Assemblea abbiamo impegnato l’esecutivo ad adottare provvedimenti atti ad aumentare le risorse del Fondo previsto nel 2013, prorogando al contempo la scadenza stabilita dalla norma, stabilita per il 2022. Nel mio ordine del giorno ho chiesto anche la modifica all’ art. 5 del decreto-legge “Disposizioni concernenti le vittime dell’alluvione verificatasi il 5 maggio 1998 a Sarno” prevedendo somme per il pagamento di sentenze ed ordinanze esecutive relative ai risarcimenti dei danni per i parenti delle vittime della frana del 1998 o per il pagamento di eventuali transazioni, che possano essere esaustive per i parenti delle vittime, da stipularsi previo parere dell’Avvocatura di Stato. L’obiettivo è di mettere in campo ogni strategia utile per salvare le sorti del nostro Comune già gravemente provato dalla sciagura dell’alluvione. Il default dovuto all’impossibilità di attingere a fondi statali appositamente stanziati e finora accantonati, dopo l’indimenticabile tragedia della Frana 1998 sarebbe stata un’inaccettabile sconfitta per tutti” conclude la Deputata M5S.

Potrebbero interessarti anche...